Cosa fare a Milano Logo Dark

Da Ottobre 2021 - Per tutti gli amanti dell’Open Wine, ecco gli aperitivi a tutto vino da non perdere a Milano. Le tradizioni diventano tali nel momento in cui si ripetono sempre, a prescindere da cosa accada. E anche dopo un anno di

Il governo ha deciso ieri che il Green Pass sarà obbligatorio per eventi sportivi, fiere, congressi, musei, parchi divertimento, centri termali, sale bingo e casinò, teatri, cinema, concerti, concorsi pubblici. Oltre a questi si aggiungono bar e ristoranti al chiuso (non è necessario invece per sedersi all’aperto

Ha appena aperto un museo dove sperimentare con 70 attrazioni su scienza, psicologia, biologia, matematica e fisica, per imparare divertendosi come non abbiamo mai fatto prima Mettere alla prova il nostro cervello, i nostri occhi, la nostra immaginazione ridendo, urlando per lo stupore,

Vivi i Beni del FAI fino a tarda sera Dopo tanti mesi trascorsi in casa, si ha voglia di uscire per trascorrere una giornata all’aperto, a contatto con la natura e con l’arte, alla scoperta di luoghi vicini e spesso poco noti, che meritano una

Dal Paese del Sol Levante, l'hanami ha fatto il giro del mondo ed è arrivato in Italia: il nuovo giardino zen di Piazza Piola 21 ciliegi in fiore che si alternano a sedute pubbliche e sculture cosmiche e meravigliose, un luogo

Date, orari e luoghi del Christmas Truck Tour Il Coca Cola Christmas Truck, il camion griffato Coca Cola, è attualmente in tour in Italia accanto ai mezzi di Banco Alimentare per «donare a tutti, anche se a distanza, un momento di gioia». Da Segrate a Bareggio,

Presentati i progetti per "Il Natale degli alberi 2020". Ecco come saranno e dove si troveranno: 1. Piazza Duomo, Coca Cola Il grande albero di piazza Duomo sponsorizzato da Coca Cola Italia racchiuderà in sé le energie della città rappresentando le sue mille anime.

Abbiamo bisogno di relax. Tutti, ma forse a Milano di più. E forse per questo Milano offre molto indirizzi dedicati al benessere, alla bellezza e al relax: City Spa dove andare solo per qualche ora, o per un pomeriggio, tra sauna, bagno turco,

Riapre Gardaland: dalle mascherine agli accessi limitati, ecco tutte le regole È arrivato il via per la riapertura di Gardaland. Dal 13 giugno il Parco tornerà ad accogliere gli ospiti per offrire giornate di divertimento all’insegna della totale sicurezza. In questi mesi,

La Mostra riapre dal 30 Maggio al 28 Giugno 2020 L’esposizione internazionale “L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina” riapre le porte sabato 30 Maggio, dando così la possibilità al pubblico di ammirare dal vivo uno dei tesori più

Top
Titolo Cosa fare a Milano

Angelo Accardi. Nonsense Makes Sense

  /  Angelo Accardi. Nonsense Makes Sense
Angelo Accardi. Nonsense Makes Sense

Angelo Accardi. Nonsense Makes Sense

Quando

6 Aprile 2022 - 30 Aprile 2022    
Tutto il giorno

Event Type

Angelo Accardi. Nonsense Makes Sense

Luogo: Deodato Arte
Indirizzo: Via Nerino 2 Si inaugura il 6 aprile, alle ore 18.30, 
Nonsense Makes Sense, la personale dell’artista Angelo Accardi presso la 
galleria Deodato Arte in via Nerino 2 a Milano. 
La mostra, aperta fino al 30 aprile, si annuncia come un evento  che riporta in Italia uno degli artisti più quotati nel mercato internazionale, presente nelle più importanti gallerie del mondo, da NY a Dubai. 

Accardi, con il suo approccio libero e disincantato all’arte contemporanea, in bilico tra drammaticità e ironia, gioca con il “surrealismo del quotidiano”; le opere esposte, che appartengono alla serie
 Misplaced, sono sculture e opere su 
mixed mediache danno forma a surreali scenari urbani o interni (perlopiù musei), popolati di riferimenti alla cultura “alta” così come al pop; negli stessi spazi coesistono così “fuori luogo”, personaggi dei Simpson e riferimenti ad opere di Klimt, Minions e dipinti rinascimentali, Topolino e Caravaggio. Lo 
struzzo, animale iconico delle opere di Accardi degli ultimi anni, è l’emblema dello spiazzamento che le sue opere provocano nello spettatore.

Le opere di Accardi saranno immerse in un caleidoscopico gioco di pattern grafici, creati per l’occasione dall’art director Nino Florenzano che ha interpretato in chiave optical la sintassi compositiva dell’artista, rinnovando l’immagine della Galleria Deodato Arte. 

“Milano è la città dove ho vissuto nei primi anni ‘90 e che ho visto, fin da ragazzo, come modello, il  mio benchmark culturale, la capitale della comunicazione, della moda e del design”, spiega Accardi. “E’ anche la città dove il rapporto tra collezionismo privato, gallerie d’arte e imprese ha rilanciato il mecenatismo in chiave moderna, spesso superando le istituzioni  nella programmazione culturale e artistica della città. Amo profondamente Milano per gli stimoli creativi che mi dà”.

Nato a Sapri nel 1964,
Angelo Accardi si concentra nel suo esordio artistico nella ricerca sulla figura umana e dell’astrazione, per poi dedicarsi, verso la fine degli anni “80 alla scultura in marmo, ritrovandovi la passione per i classici greci e romani. Nei primi anni ‘90 nelle sue tele compaiono temi a sfondo sociale. Dopo numerose collaborazioni con gallerie di spicco italiane. Nel 2006 entra in contatto con il gruppo di nuove avanguardie “Tantarte “ ed espone a Shanghai.

Lo storico dell’arte Marco Vallora, nel 2011, lo seleziona per la 54a Biennale di Venezia. Ad oggi le sue opere sono distribuite da Eden Gallery, con sedi New York City, Miami, Londra, Aspen, Tel Aviv, Dubai. Dal 2021 collabora  con la Galleria Deodato Arte per l’Italia.