PIANO CITY 2018:  470 concerti e oltre 50 ore di musica.

PIANO CITY 2018:  470 concerti e oltre 50 ore di musica.

Il programma di Piano City 2018 prevede focus sui grandi compositori, lezioni di piano, maratone notturne, concerti in casa e nei cortili e spettacoli itineranti su tram, bici e tandem. La manifestazione, sotto la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, quest’anno vede la collaborazione tra il Comune e l’associazione Pianocity Milano. Per prenotazioni e per il programma completo: www.pianocitymilano.it.

Gli appuntamenti si terranno in location storiche come la Galleria d’Arte Moderna e la Palazzina Liberty; spazi quali City Life, dove domenica 20 alle 18:30 si potranno ascoltare i ritmi jazz, blues e boogie-woogie di Silvan Zingg, Eataly Milano Smeraldo, dove il 18 maggio alle 24:30 suonerà Davide Santacolomba, la Santeria Social Club, dove il 19 dalle 21 per tre ore Michele Fedrigotti interpreterà Chopin, e la Fondazione Prada, polo centrale della manifestazione, che tra i tanti ospiti domenica 20 aprile avrà anche Enrico Intra; e location inedite come il caveau di una banca, Volvo Studio Milano, Rooftop Red Bull (tra i tetti del Naviglio Grande e del Naviglio Pavese), l’Archivio di Stato, l’Orto Botanico Città Studi, Casa Emergency e il Memoriale della Shoah.

L’evento di apertura alla GAM, venerdì 18 maggio vedrà come protagonista Aziza Mustafa Zadeh, musicista di fama internazionale abile nel declinare finemente la tradizione musicale del suo paese di provenienza, l’Azerbaijan, con sonorità jazz occidentali e brani di  Liszt, Schumann e Bach.

Sempre il 18 maggio alla Palazzina Liberty la serata vedrà protagoniste la dance elettronica di Rrose, le melodie incantatrici del giovanissimo Niklas Paschburg, le improvvisazioni che mischiano classica ed elettronica di Gianluca di Ienno e le sonorità di notturni contemporanei a cura di Maja Alvanovic.

Al Piano Center, tra GAM, PAC e parco della Villa Reale, sabato 19 e domenica 20 si svolgeranno spettacoli all’aperto, tra il laghetto e i giardini, e al chiuso, all’interno della Sala da Ballo GAM. In particolare, sabato 19 saliranno sul palco il funambolo del jazz e della melodia napoletana Alberto Pizzo, la giovane pianista cubana Marialy Pacheco, l’inglese virtuoso del bepop Django Bates e il francese maestro dell’electro-pop Sebastien Tellier. Domenica 20 invece suoneranno il musicista e compositore inglese Arthur Jeffes, la tedesca Asli Kilic (con un programma dedicato a Chopin e Scriabin) e l’italiano Davide Cabassi, con musiche di  Beethoven. In chiusura infine, dalle 22:30, Vinicio Capossela suonerà le sue canzoni con Voiceless, un concerto per piano solo, e racconterà le storie dei suoi pianoforti, omaggiando questi strumenti e Milano, città che lo ha ospitato negli ultimi 30 anni.

Alla Palazzina Liberty invece sabato 19 si assisterà allo spettacolo di: Poppy Ackroyd, pianista e compositrice londinese dal sound brioso e accattivante; Guillaume Poncelet, compositore francese che presenterà il suo più recente lavoro, e, dalle 2, alle performance del brasiliano Vitor Araújo, con Villa-Lobos e Zé, dell’israeliano Shai Maestro e della  kazaka Angelina Yershova.

In programma anche speciali dedicati a compositori come: Debussy, sabato 19 dalle 11 alle 18 alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli; Schubert, domenica dalle 10 alle 19 al Portico dell’elefante del Castello Sforzesco; Bach, alla Casa degli Atellani sabato 19 alle 11; Satie, sabato 19 dalle 11 alla Six Gallery; Ligeti, domenica 20 alle 10:30 alla Triennale di Milano. Otto saranno poi i concerti alla Triennale dedicati al Novecento Italiano, tra swing e rinnovamento antiromantico di inizio secolo. Di ritorno anche quest’anno, poi, le lezioni lezioni di pianoforte tenute dai grandi maestri.

Quest’anno per la prima volta Piano City Milano avrà anche un Piano Center notturno. Alla Palazzina Liberty, infatti, venerdì 18 e sabato 19 si terranno due Piano Night, che alla tradizione del pianoforte vedranno accostata la sperimentazione elettronica. All’interno di di Largo Marinai d’Italia che ospita la Palazzina, inoltre, il pubblico potrà ascoltare la musica tramite l’utilizzo di cuffie wireless.

Tra le iniziative speciali anche due affascinanti concerti sull’ acqua: quello con Andrea Vizzini, che da una pedana galleggiante eseguirà musiche di Bach, Beethoven, Satie, Chopin, Liszt e Debussy, il 19 maggio ai Bagni Misteriosi; e quello con Pol Solonar, che proporrà soavi melodie il 20 maggio all’ Idroscalo, alle 5 del mattino.

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 18/05/18 - 20/05/18
0:00

Categorie