Cosa fare a Milano Logo Dark

Da Ottobre 2021 - Per tutti gli amanti dell’Open Wine, ecco gli aperitivi a tutto vino da non perdere a Milano. Le tradizioni diventano tali nel momento in cui si ripetono sempre, a prescindere da cosa accada. E anche dopo un anno di

Il governo ha deciso ieri che il Green Pass sarà obbligatorio per eventi sportivi, fiere, congressi, musei, parchi divertimento, centri termali, sale bingo e casinò, teatri, cinema, concerti, concorsi pubblici. Oltre a questi si aggiungono bar e ristoranti al chiuso (non è necessario invece per sedersi all’aperto

Ha appena aperto un museo dove sperimentare con 70 attrazioni su scienza, psicologia, biologia, matematica e fisica, per imparare divertendosi come non abbiamo mai fatto prima Mettere alla prova il nostro cervello, i nostri occhi, la nostra immaginazione ridendo, urlando per lo stupore,

Vivi i Beni del FAI fino a tarda sera Dopo tanti mesi trascorsi in casa, si ha voglia di uscire per trascorrere una giornata all’aperto, a contatto con la natura e con l’arte, alla scoperta di luoghi vicini e spesso poco noti, che meritano una

Dal Paese del Sol Levante, l'hanami ha fatto il giro del mondo ed è arrivato in Italia: il nuovo giardino zen di Piazza Piola 21 ciliegi in fiore che si alternano a sedute pubbliche e sculture cosmiche e meravigliose, un luogo

Date, orari e luoghi del Christmas Truck Tour Il Coca Cola Christmas Truck, il camion griffato Coca Cola, è attualmente in tour in Italia accanto ai mezzi di Banco Alimentare per «donare a tutti, anche se a distanza, un momento di gioia». Da Segrate a Bareggio,

Presentati i progetti per "Il Natale degli alberi 2020". Ecco come saranno e dove si troveranno: 1. Piazza Duomo, Coca Cola Il grande albero di piazza Duomo sponsorizzato da Coca Cola Italia racchiuderà in sé le energie della città rappresentando le sue mille anime.

Abbiamo bisogno di relax. Tutti, ma forse a Milano di più. E forse per questo Milano offre molto indirizzi dedicati al benessere, alla bellezza e al relax: City Spa dove andare solo per qualche ora, o per un pomeriggio, tra sauna, bagno turco,

Riapre Gardaland: dalle mascherine agli accessi limitati, ecco tutte le regole È arrivato il via per la riapertura di Gardaland. Dal 13 giugno il Parco tornerà ad accogliere gli ospiti per offrire giornate di divertimento all’insegna della totale sicurezza. In questi mesi,

La Mostra riapre dal 30 Maggio al 28 Giugno 2020 L’esposizione internazionale “L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina” riapre le porte sabato 30 Maggio, dando così la possibilità al pubblico di ammirare dal vivo uno dei tesori più

Top
Titolo Cosa fare a Milano

Da Palazzo Invernizzi a Palazzo Castiglioni

  /  Arte   /  Da Palazzo Invernizzi a Palazzo Castiglioni
Palazzo Castiglioni

Da Palazzo Invernizzi a Palazzo Castiglioni

Palazzo Invernizzi lo troviamo subito, in via Cappuccini, così come la sua colonia di fenicotteri che si intravede dal cancello.

Come prevedibile lo spettacolo ha ben poco di poetico, piuttosto ti porta un po’ a chiederti come facciano a tenere in un giardino degli animali dotati di ali atte a migrazioni di centinaia di chilometri (e la risposta te la dai facilmente). Vai immancabilmente col pensiero alle tue immagini di repertorio del sud della Francia o della più vicina Cervi,a e non può che venirti tristezza a mettere la macchina fotografica tra le sbarre per fare una foto in cui il senso di prigionia non sia così esplicito.
Palazzo Invernizi Fenicotteri
Ci troviamo dietro Corso Venezia, in un quartiere a cui si accede tramite il monumentale Arco di via Salvini dell’architetto Piero Portalupi, che avevamo spesso ammirato ma mai attraversato.
arco-salvini
Così indirizziamo la nostra attenzione altrove e pensiamo bene di guardarci un po’ in giro: ebbene devo ringraziare Villa Invernizzi per averci svelato un quartiere di Milano bellissimo, ricco di esempi di meraviglioso liberty.
La zona è chiaramente una zona molto ricca, che ha ospitato la crescita demografica ed economica della borghesia milanese di inizio secolo, quando committenti agiati avevano necessità di rinnovamento e voglia di modernità: la nascita del Liberty.
Chi cammina in Corso Venezia guardandosi intorno nota la facciata del Palazzo Castiglioni, così diversa da quelle dei palazzi circostanti (prevalentemente di stile Neoclassico), perché ricca di decorazioni in stile Liberty e con il portone asimmetrico. Ma difficilmente immagina che nasconda, al suo interno, alcune opere decisamente pregevoli; anzi, difficilmente, immagina di poterci entrare, visto che attualmente il palazzo è la sede dell’Unione Commercianti di Milano (Unione del commercio – Confcommercio).
Palazzo Castiglioni, fu progettato da Giuseppe Sommaruga e inaugurato nel maggio del 1903 in via della nobiltà già nel Settecento, è una provocazione che apre la strada alla diffusione dello stile presso i nuovi ricchi.
palazzo_castiglioni
In Via Cappuccini 8, all’angolo con via Vivaio, sorge Palazzo Berri Meregalli, un edificio decisamente particolare, parte di un complesso di tre case (le Case Berri Meregalli – le altre due sono in via Barozzi 7, all’angolo con via Mozart, e in via Mozart 21) costruite nel secondo decennio del Novecento dall’architetto piacentino Giulio Ulisse Arata per gli imprenditori Nebo Berri e Innocente Meregalli (così dicono le paline installate dal Comune di Milano).
Palazzo Meregalli