Cosa fare a Milano Logo Dark

Da Ottobre 2021 - Per tutti gli amanti dell’Open Wine, ecco gli aperitivi a tutto vino da non perdere a Milano. Le tradizioni diventano tali nel momento in cui si ripetono sempre, a prescindere da cosa accada. E anche dopo un anno di

Il governo ha deciso ieri che il Green Pass sarà obbligatorio per eventi sportivi, fiere, congressi, musei, parchi divertimento, centri termali, sale bingo e casinò, teatri, cinema, concerti, concorsi pubblici. Oltre a questi si aggiungono bar e ristoranti al chiuso (non è necessario invece per sedersi all’aperto

Ha appena aperto un museo dove sperimentare con 70 attrazioni su scienza, psicologia, biologia, matematica e fisica, per imparare divertendosi come non abbiamo mai fatto prima Mettere alla prova il nostro cervello, i nostri occhi, la nostra immaginazione ridendo, urlando per lo stupore,

Vivi i Beni del FAI fino a tarda sera Dopo tanti mesi trascorsi in casa, si ha voglia di uscire per trascorrere una giornata all’aperto, a contatto con la natura e con l’arte, alla scoperta di luoghi vicini e spesso poco noti, che meritano una

Dal Paese del Sol Levante, l'hanami ha fatto il giro del mondo ed è arrivato in Italia: il nuovo giardino zen di Piazza Piola 21 ciliegi in fiore che si alternano a sedute pubbliche e sculture cosmiche e meravigliose, un luogo

Date, orari e luoghi del Christmas Truck Tour Il Coca Cola Christmas Truck, il camion griffato Coca Cola, è attualmente in tour in Italia accanto ai mezzi di Banco Alimentare per «donare a tutti, anche se a distanza, un momento di gioia». Da Segrate a Bareggio,

Presentati i progetti per "Il Natale degli alberi 2020". Ecco come saranno e dove si troveranno: 1. Piazza Duomo, Coca Cola Il grande albero di piazza Duomo sponsorizzato da Coca Cola Italia racchiuderà in sé le energie della città rappresentando le sue mille anime.

Abbiamo bisogno di relax. Tutti, ma forse a Milano di più. E forse per questo Milano offre molto indirizzi dedicati al benessere, alla bellezza e al relax: City Spa dove andare solo per qualche ora, o per un pomeriggio, tra sauna, bagno turco,

Riapre Gardaland: dalle mascherine agli accessi limitati, ecco tutte le regole È arrivato il via per la riapertura di Gardaland. Dal 13 giugno il Parco tornerà ad accogliere gli ospiti per offrire giornate di divertimento all’insegna della totale sicurezza. In questi mesi,

La Mostra riapre dal 30 Maggio al 28 Giugno 2020 L’esposizione internazionale “L’esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina” riapre le porte sabato 30 Maggio, dando così la possibilità al pubblico di ammirare dal vivo uno dei tesori più

Top
Titolo Cosa fare a Milano

Yanyan Huang. Silenzio del Tempo

  /  Yanyan Huang. Silenzio del Tempo
Yanyan Huang. Silenzio del Tempo

Yanyan Huang. Silenzio del Tempo

Data / Ora
Date(s) - 30 Marzo 2022 - 20 Maggio 2022
Tutto il giorno

Categorie


Yanyan Huang. Silenzio del Tempo

Luogo: Dellupi Arte
Indirizzo: Via Spinola 8/a
Orari: da lunedì a venerdì 14.00-19.00 o su appuntamento; chiuso Pasqua, Pasquetta, 25 aprile e 1° maggio
Costo del biglietto: ingresso gratuito
Telefono per informazioni: +39 02 46 95 211
E-Mail info: [email protected]
Sito ufficiale: http://www.dellupiarte.com
Dellupi Arte di Milano ospita, 
dal 30 marzo al 20 maggio 2022, la prima mostra personale in galleria di 
Yanyan Huang, giovane artista cinese che condensa in un’elaborata mitologia geografie, identità e relazioni interdipendenti, legate alla sua storia biografica e al mondo naturale.

L’esposizione, che sarà inaugurata 
mercoledì 30 marzo dalle 15.00 alle 20.00, s’intitola ”
Silenzio del Tempo” in relazione ad un recente gruppo di dipinti realizzati in Italia.

Completate nel 2020, queste opere – tutte di 
grande formato – sono state concepite e dipinte dall’artista durante un soggiorno di alcune settimane in 
Sicilia. Prendendo ispirazione dall’isola di Favignana e dallo straordinario contesto naturale e carico di storia di Cala Rossa, il ciclo “Silenzio del Tempo” si configura come una 
narrazione sviluppata su più tele, secondo un delicato e armonico vocabolario visivo.

La mostra comprenderà 
una dozzina di opere, che insieme determineranno una sorta di 
paesaggio interiore dell’artista. L’intreccio musicale delle linee, unito all’utilizzo di velature di colore dalle tonalità chiare, crea composizioni aeree e fluttuanti, allusive ad atmosfere spirituali e a ricordi personali.

L’
approccio calligrafico è uno degli elementi che più caratterizza la poetica di Huang. Tratti calligrafici, segni gestuali, volute di colore formano composizioni sensuali e poetiche, che si richiamano alla calligrafia orientale ma anche alla decorazione barocca. Questi tratti si rivelano nella predilezione per le linee curve e per gli andamenti sinuosi a spirale, motivi che si intrecciano tra loro fino a confondersi.

I colori predominanti sono quelli del mondo naturale, spesso suggestioni provenienti dalla macchia mediterranea in cui l’artista era immersa durante la produzione dei quadri. L’incontro con il paesaggio siciliano, la scoperta del passato dei luoghi, lo scambio culturale e la rielaborazione di storie e mitologie sono la scintilla dell’universo creativo di Huang.

“Silenzio del Tempo” è anche, come suggerisce il titolo, una 
riflessione sulla nozione di Tempo, inteso come successione entropica di momenti dell’esistenza, colti nell’immediatezza del presente e costruiti visivamente secondo intrecci di gesti e linee.

Nata a Sichuan (Cina) nel 1988, ma cresciuta in America,
Yanyan Huang vive tra New York, Los Angeles e Pechino. Costantemente in equilibrio tra Oriente e Occidente, la sua pratica include anche opere su carta, ceramiche, tessuti e performance; le innumerevoli fonti di ispirazione del suo lavoro sono spunto per un approccio multidisciplinare che si delinea in una varietà di risultati espressivi.

Insieme alle tele, in mostra vi sarà anche una 
selezione di opere su carta del gruppo “Tempo (Exile)”, eseguite sempre nel 2020, dove il segno lirico e calligrafico appare più libero e intimo.

In occasione della mostra, verrà pubblicata la 
prima monografia dedicata all’artista che comprenderà tutte le opere del ciclo pittorico, accompagnata da un testo critico di 
Nicole Kaack.

Inaugurazione: 30 marzo ore 15.00-20.00